Infezioni Obiettivo Zero

Rivista on line

Infezioni Obiettivo Zero

Rivista on line
a cura di Agenzia regionale di sanità Toscana

Position paper per la diagnosi e il trattamento delle infezioni causate da batteri multiresistenti

Antibiotico resistenza · 20 giugno, 2022

Tiseo G, Brigante G, Giacobbe D R, Maraolo A E, Gona F, [et al]. A position paper for the diagnosis and management of infections caused by multidrug-resistant bacteria: Endorsed by the Italian Society of Infection and Tropical Diseases (SIMIT), the Italian Society of Anti-Infective Therapy (SITA), the Italian Group for Antimicrobial Stewardship (GISA), the Italian Association of Clinical Microbiologists (AMCLI), and the Italian Society of Microbiology (SIM). International Journal of Antimicrobial Agents, 2022, 106611, ISSN 0924-8579, https://doi.org/10.1016/j.ijantimicag.2022.106611.


La gestione dei pazienti con infezioni causate da organismi multiresistenti è impegnativa e richiede un approccio multidisciplinare per ottenere risultati clinici di successo. Lo scopo di questo documento di sintesi è fornire raccomandazioni per la diagnosi e la gestione ottimale di queste infezioni, con particolare attenzione alla terapia antibiotica mirata.

Il documento è stato prodotto da un gruppo di esperti nominati dalle 5 società italiane aderenti: l'Associazione italiana microbiologi clinici (AMCLI), il Gruppo italiano per la stewardship antimicrobica (GISA), la Società italiana di microbiologia (SIM), la Società italiana di malattie infettive e tropicali (SIMIT) e la Società italiana di terapia antinfettiva (SITA).

Sono state affrontate domande PICO sulla diagnosi microbiologica, le strategie farmacologiche e la terapia antibiotica mirata per i patogeni:

- Enterobacterales resistenti ai carbapenemi
- Pseudomonas aeruginosa resistente ai carbapenemi
- Acinetobacter baumannii resistente ai carbapenemi
- Staphylococcus aureus resistente alla meticillina

La revisione sistematica della letteratura pubblicata da gennaio 2011 a novembre 2020 è stata guidata dalla strategia PICO. Poiché ci si aspettava che i dati degli studi randomizzati controllati (Randomized Controlled Trials - RCT) fossero limitati, sono stati esaminati anche gli studi osservazionali. La certezza delle prove è stata classificata utilizzando l'approccio GRADE. Le raccomandazioni sono state classificate come forti o deboli.

Sono state formulate raccomandazioni dettagliate per ciascun patogeno. Tuttavia, la maggior parte degli RCT disponibili presenta un serio rischio di bias e molti studi osservazionali hanno diversi limiti, tra cui una piccola dimensione del campione, un design retrospettivo e la presenza di fattori confondenti. Pertanto, alcune raccomandazioni si basano su prove di certezza bassa o molto bassa. È importante sottolineare che queste raccomandazioni dovrebbero essere continuamente aggiornate per riflettere le prove emergenti da studi clinici ed esperienze di vita reale.

Novità in pillole